MAGAZINE


Magazine
  25 giugno 2011

Stampanti e polveri sottili

In cinque mosse come ridurre il rischio di esposizione alle polveri di toner e respirare un'aria più salubre in ufficio.

Quando si parla di inquinamento da polveri sottili è naturale pensare subito a quello generato da auto e trasporti. Si trascurano in genere altre fonti “minori”, con le quali però conviviamo ogni giorno. Chi, ad esempio, lavora in un ufficio è esposto alle micropolveri liberate da stampanti laser, fax e fotocopiatrici durante i processi di stampa e alla lunga può risentirne con disturbi, anche gravi, dell'apparato respiratorio.
Per catturare le nano polveri e impedire che nuocciano alla nostra salute, bisognerebbe applicare dei filtri sulle griglie di aerazione delle macchine. Ma ci sono anche altre accortezze per diminuire questo tipo di inquinamento indoor. Ecco quelli che abbiamo tradotto da un sito tedesco dedicato al mondo delle stampanti www.druckerchannel.de:

  • Attenzione a dove si posiziona la stampante: evitiamo i luoghi chiusi e preferiamo sempre quelli che si possono aerare facilmente. Se si usano piccole stampanti da tavolo, meglio non collocarle sulla scrivania e, in ogni caso, fare attenzione che il flusso di aerazione non sia diretto sulla persona.
  • Non copriamo la griglia di ventilazione con faldoni o altri oggetti: la stampante potrebbe surriscaldarsi e danneggiarsi.
  • Cambiando il toner si è versata della polvere? Asportiamola con un panno umido e poi passiamo subito l'aspirapolvere, che deve essere dotato di filtro HEPA onde evitare di rimettere in circolo la polvere appena aspirata.
  • Se ci si sporca la pelle o un vestito con la polvere di toner, rimuoviamola solo con acqua fredda, quella calda la fisserebbe.
  • La cartuccia esaurita del toner non è innocua: ricordiamoci di metterla prontamente in una busta di plastica (fino al momento del suo ritiro da parte del rivenditore o, nel caso di privati, della sua consegna alla piazzola ecologica).


NESSUN COMMENTO


LASCIA UN COMMENTO

Per lasciare un commento è necessario autenticarsi.
Se non ti sei ancora registrato, clicca qui.


    Licenza Creative Commons. I contenuti di questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia