MAGAZINE


Magazine
Andrea Poggio   17 settembre 2018

Presentato il nuovo scooter elettrico super leggero Ujet

Alla Fiera CityTech, che si tiene il 13 e 14 settembre alla Fabbrica del Vapore e in occasione del secondo Forum annuale QualeMobilità di Legambiente, è stato presentato in anteprima Europea l’innovativo scooter elettrico Ujet. Nuovo non solo perché elettrico, ma anche per il disegno, la leggerezza (in fibra di carbonio), l’uso nanotecnologie, la possibilità di piegarlo, scomporlo per ricavarne un trolley, insomma il classico compagno di viaggio del professionista, del pendolare urbano, di chi arriva in città e deve saltare tra un appuntamento e l’altro.

Gli scooter elettrici sono una soluzione vantaggiosa e rapidamente scalabile per le sfide sociali, ambientali ed economiche nelle città; è però necessaria un’azione più decisa per incentivare lo switch dai veicoli tradizionali verso una mobilità a zero emissioni. Nelle città d’Italia, le morti premature causate dallo smog superano la media europea: più di 60 mila all’anno. Nelle città storiche, il traffico ci perseguita quanto l’inquinamento: è per questa ragione che a Milano circolano 12 moto ogni 100 abitanti e a Genova ben 24. Gli scooter elettrici possono rappresentare in Italia una fantastica soluzione sia per la mobilità dei singoli che per la qualità della vita urbana di tutti. Tanto più che la trazione elettrica si dimostra particolarmente performante ed efficiente proprio per i mezzi più leggeri: Ujet con la batteria carica può percorrere un centinaio di chilometri e si ricarica ad una normale presa elettrica a casa o in ufficio al costo di 50 centesimi circa. La velocità massima di 45 km/h consente veloci spostamenti urbani, ma limita gli eccessi e i pericoli relativi alla velocità. Altre info sul nuovo scooter www.ujet.com

La presentazione del prodotto è stata anche l’occasione per divulgare una ricerca Ujet e SustainAbility che dimostra come gli incentivi a livello locale, nazionale e europeo dovrebbero essere ampliati anche alle due ruote elettriche, scooter inclusi, per migliorare le condizioni di vita urbana, ridurre il traffico e lo spazio destinato ai parcheggi e raggiungere gli obiettivi in materia di clima. Ogni posto auto può contenere un totale di 10 scooter, e un passaggio del 10% da auto a e-scooter ridurrebbe la congestione del 40%, aiutando a contrastare la più grande fonte di inquinamento atmosferico.

L’intero report può essere scaricato a questo link (https://ujet.com/article/1090/sustainability-study)

File allegati:

NESSUN COMMENTO


LASCIA UN COMMENTO

Per lasciare un commento è necessario autenticarsi.
Se non ti sei ancora registrato, clicca qui.


    Licenza Creative Commons. I contenuti di questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia