MAGAZINE


Magazine
  13 luglio 2012

Nascono i gruppi d'acquisto per bici a pedalata assistita

L'iniziativa del MoVimento 5 Stelle e Legambiente Caltanissetta per rilanciare la mobilità a pedali.

Ci vogliono gambe forti e polmoni ben allenati per affrontare continue salite e discese a colpi di pedale. Se poi si aggiunge l'aggravante “caldo”, oltre alla fatica va contata anche la scocciatura di arrivare a destinazione sudati, magari senza la possibilità di cambiarsi o fare una doccia. Troppi inconvenienti fanno passare la voglia, a meno che non ci s'inventi un'alternativa. Come è successo a Caltanissetta, un comune della Sicilia dove l'orografia del territorio, tutto curve e saliscendi, fa il paio con un sistema di trasporto pubblico molto carente.
Per invogliare i cittadini a usare meno l'auto e a inforcare di più la bici, MoVimento 5 Stelle e Legambiente hanno lanciato i GAK, gruppi per l'acquisto di kit per elettricificazione delle biciclette. In pratica, l'idea è quella di mettersi insieme per spuntare condizioni economiche più vantaggiose sull'acquisto dei kit che permettono di trasformare una bicicletta qualunque in una a pedalata assistita.
Grazie a un motorino elettrico alimentato a batterie e già montato sulla ruota anteriore, che entra in azione non appena si comincia a pedalare, anche chi non è allenato o non è più giovanissimo potrà affrontare le salite più impegnative senza fare sforzo e riducendo i tempi di percorrenza. Non dimentichiamo poi che le bici a pedalata assistita, quelle a norma che non superano i 25 km orari e dove il motore va solo se si pedala, sono riconosciute dal codice della strada come delle bici a tutti gli effetti. Il che vuol dire che per guidarle non servono patente, bollo, casco né assicurazione.
Nel capitolato di gara che 5 Stelle e Legambiente hanno inviato alle aziende sono contenuti i requisiti minimi che i kit offerti dovranno possedere e che impegnano i produttori a formulare un’offerta economica con sconti progressivi all'aumentare del numero di aderenti, e quindi di kit venduti. L'obiettivo è spuntare un prezzo inferiore ai 500 euro di mercato. Intanto, dalla Sicilia fanno sapere che gli interessati al gruppo d'acquisto sono già una cinquantina.


NESSUN COMMENTO


LASCIA UN COMMENTO

Per lasciare un commento è necessario autenticarsi.
Se non ti sei ancora registrato, clicca qui.


    Licenza Creative Commons. I contenuti di questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia