MAGAZINE


Magazine
Andrea Poggio   28 febbraio 2018

Le scuole possono ancora aderire a #Energicamente: siamo già in 25 mila alunni!

Più di 600 le scuole primarie e secondarie italiane già coinvolte, con le loro classi e le loro famiglie in una grandiosa esperienza di smart living, cambiare la vita insieme, in casa come a scuola. E' questo il progetto www.energicamenteonline.it, al quale si può ancora aderire: ma affrettatevi c'è tempo sino al 15 marzo 2018
Di cosa si tratta, cosa si può fare, perché è bello aderire? Intanto il progetto è nazionale, è gratuito e proposto da Estra e Legambiente ed ha già coinvolto scuole di tutta Italia, anche se con maggiore partecipazione in Abruzzo, Marche, Molise, Toscana, Umbria, Calabria, Campania e Sicilia. E' l'insegnate a prendere l'iniziativa ed aprire l'iscrizione che poi prevede l'adesione di tutte le ragazzi e i ragazzi: uno per uno possono prender parte e diventare supereroi, di volta in volta immedesimandosi in Elio, che si impegna a rendere smart la propria abitazione, o Regina, che studia i consumi elettrici degli elettrodomestici e attacca tutti gli standby inutili a ciabatte dotate di interruttori. Come? Aderendo, con la propria classe, come EstraCommunity e partecipando una volta iscritti al sito www.energicamenteonline.it alle EstraLesson, con quiz finale, e le EstraExperience, giochi interattivi per imparare divertendosi. Prima della chiusura dell'anno scolastico saranno premiate le migliori scuole e le classi (una per regione) in giornate di festa (EstraDay) e le otto migliori famiglie (le Ri-Energy, le più efficienti). I premi? Una bellissima bicicletta elettrica (a pedalata assistita) e accessori per rendere la propria abitazione più smart!
E' un esempio di nuova didattica digitale, che segue i dettami previsti nel Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) del Ministero (MIUR): un'esperienza che non può più mandare nei programmi formativi oggi. Con in più una splendida idea ambientalista: il percorso epocale verso la sostenibilità (della vita, dello sviluppo) prevede la partecipazione consapevole di tutti. Si tenga presente che oltre il 40% del risparmio energetico che l'Europa si è data come obiettivo da raggiungere entro il 2020 dipende dall'impiego di elettrodomestici di classe energetica sempre maggiore e dal loro corretto utilizzo. Le piccole azioni concrete, alcune delle quali è possibile iniziare oggi, ininfluenti singolarmente, ma indispensabili e rivoluzionarie tutte insieme. A questo servono la scuola, le community web, la formazione e la consapevolezza di chi le pratiche insieme con gli altri.
E per questa ragione Legambiente è attiva nel progetto con un corso di 20 ore di formazione insegnanti on line (riconosciute dal MIUR) e organizzando la partecipazione di studenti della scuola secondaria di secondo grado nel Progetto Alternanza Scuola-Lavoro. Oltre a collaborare con le scuole più attive con eventi territoriali. In allegato immagini del progetto.
Questo progetto si inserisce in un rapporto decennale fra Estra e Legambiente intorno al comune impegno per stili di vita più sostenibili e consumi più consapevoli intesi come processi di cambiamento per contrastare i cambiamenti climatici.

File allegati:

NESSUN COMMENTO


LASCIA UN COMMENTO

Per lasciare un commento è necessario autenticarsi.
Se non ti sei ancora registrato, clicca qui.


    Licenza Creative Commons. I contenuti di questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia