MAGAZINE


Magazine
Andrea Poggio   17 maggio 2018

La carica dei 50 mila: per cambiare i nostri consumi di energia

Quali sono le energie rinnovabili? Come ridurre i consumi usando in maniera corretta gli elettrodomestici? In che modo le nuove tecnologie possono aiutarci a inquinare meno? Questi sono solo alcuni dei tanti insegnamenti di Energicamente, il progetto lanciato dalla multiutility italiana Estra e da Legambiente che, giunto alla sua conclusione, ha coinvolto ben 771 scuole e circa 50mila bambini e ragazzi di tutta Italia, oltre a più di 1.000 insegnanti. 
Gli 8 vincitori si aggiudicheranno come premio gli “EstraDay”, una giornata di festa e giochi sull'energia in cui i bambini e i ragazzi saranno protagonisti di azioni concrete di cittadinanza e si sfideranno a squadre su tematiche legate all'energia.
Ri-Energy, il concorso che premia le famiglie più attente al risparmio energetico
Le famiglie dei bambini e dei ragazzi che hanno aderito a Energicamente hanno avuto modo di partecipare attivamente compilando un questionario sull’energia e sulle abitudini di consumo e di risparmio del proprio nucleo familiare. Al primo classificato nazionale andrà una City Bike elettrica, mentre ai primi classificati di Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo, Campania, Molise, Calabria, Sicilia andrà una box contenente accessori all’insegna dello smart living. I nomi dei vincitori saranno resi noti entro il 31 maggio.

«Un’azienda come la nostra che guarda sempre al futuro deve saper innovare anche quando si tratta di promuovere stili di vita consapevoli. E siamo molto soddisfatti di come le novità digitali introdotte quest’anno a Energicamente siano state accolte con entusiasmo dai bambini e ragazzi coinvolti. Promuovere stili di vita consapevoli e responsabili tra i più piccoli significa anche riuscire a trovare gli strumenti adatti per comunicare con loro. Averlo fatto è un importante risultato», ha spiegato Francesco Macrì, Presidente di Estra.

«La lotta ai cambiamenti climatici passa anche dai piccoli gesti, dall’impegno concreto di ognuno di noi – spiega Stefano Ciafani, Presidente nazionale di Legambiente - Il successo di Energicamente è proprio questo: l’aver coinvolto 50mila studenti, migliaia di insegnanti e altrettante famiglie che oggi hanno tutti gli strumenti per scegliere e diffondere stili di vita sostenibili che rispettino l’ambiente, riducano le emissioni climalteranti e allo stesso tempo consentono anche un risparmio economico diretto ai cittadini. Ciascuno di noi può e deve fare la differenza. Servono poi chiaramente scelte politiche importanti. L’Italia quest’anno dovrà presentare il proprio Piano energia e clima e il nostro Paese ha tutte le carte in regola per svolgere un ruolo da protagonista in Europa nella rivoluzione energetica».


NESSUN COMMENTO


LASCIA UN COMMENTO

Per lasciare un commento è necessario autenticarsi.
Se non ti sei ancora registrato, clicca qui.


    Licenza Creative Commons. I contenuti di questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia