MAGAZINE


Magazine
  13 maggio 2011

L'usato per bimbi si compra in boutique

Il tradizionale passaggio di vestiti e giocattoli ai fratelli o ai figli degli amici trova una sua organizzazione e diventa un vero e proprio business. Affari con minor spreco di materia e veicolando la cultura del recupero nei negozi di T.riciclo.

Abiti, passeggini, giocattoli. Tutto rigorosamente di seconda mano ma in perfette condizioni e a prezzi convenienti. E' quanto si può trovare nel nuovo punto vendita T.riciclo a Parabiago (MI), che sarà inaugurato sabato 14 maggio.
La filosofia che sta dietro questa piccola catena di negozi è molto semplice: dato che i bambini crescono velocemente e i loro abiti ben presto diventano troppo piccoli da indossare perché buttarli o affannarsi alla ricerca di qualcuno cui donarli?
Portandoli da T.riciclo le famiglie coglieranno l'opportunità di allungare la vita degli oggetti dismessi e guadagnare anche qualcosa, dato che il negozio corrisponderà una quota del prezzo di vendita ai vecchi proprietari. Della catena T.riciclo, quello di Parabiago è l'ultimo nato, gli altri negozi sono a Treviso, Padova, Perugia e Torino.
A differenza dei tradizionali mercatini dell'usato, T.riciclo si distingue per il continuo via vai di pezzi seminuovi, magari acquistati erroneamente, in perfetto stato e della stagione precedente. Stesso discorso vale per le attrezzature: i passeggini, i seggiolini auto, gli zaini, gli articoli sanitari devono essere recenti per fattura, innovazione tecnologica dei materiali e omologati. I vestiti devono essere quindi lavati e senza usure, rammendati o con macchie indelebili.
Mamme e papà potranno acquistarli alla metà del prezzo originale e, a loro volta, venderli con un ricavo del 45% sull'importo preconcordato. Dopo 60 giorni la merce subisce un ribasso e se dopo 90 giorni non viene venduta può essere restitutita o donata a un ente benefico.


NESSUN COMMENTO


LASCIA UN COMMENTO

Per lasciare un commento è necessario autenticarsi.
Se non ti sei ancora registrato, clicca qui.


    Licenza Creative Commons. I contenuti di questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia