MAGAZINE


Magazine
Andrea Poggio   5 febbraio 2017

gennaio 2017: aumentano le vendite di auto ibride ed elettriche

I primi dati delle vendite dell'anno (gennaio) del mercato automobilistico evidenziano un contenuto aumento delle vendite (ci sono stati 2 giorni feriali in più dello scorso anno, che hanno tirato le vendite di un +10%), ma soprattutto un aumento importante delle vendite di auto ibride elettrico-benzina (+ 40%, che passano da 3.200 a 4.600) ed elettriche (full o plugin, da 115 a 188) su un totale di vendite pari a 170 automobili.

Fatte le proporzioni sui giorni feriali di vendite, perde quote il diesel e il metano. Tiene il GPL. Segno evidente che il metano è fermo per mancanza di modelli nuovi (basta con i motori a benzina trasformati!). Sono novità interessanti dopo anni di continua crescita delle vendite delle motorizzazioni diesel a discapito di quelle a benzina. Interessante, se verrà confermato nei prossimi mesi l'affermazione dell'ibrido e dell'elettrico (anche se ancora con percentuali più vicine allo zero che all'1%).

Segno evidente che al diesel una parte degli italiani, più attenti all'inquinamento in città, non crede più. La Fiat (come la Volkswagen) ci imbroglia, disattivando i dispositivi di risuzione dell'inquinamento, come scrivevano su La Nuovo Ecologia - web e pochi giorni dopo proprio su queste pagine. Alternativa comincia ad essereappunto l'ibrido elettrico benzina e, per alcuni usi professionali urbani, anche la motorizzazione elettrica. Anche se la spesa media per l'acquisto di mezzi ecologici aumenta: secondo dati Unrae e Quattroruote per un diesel in Italia si spende mediamente 19 mila euro, per un'ibrida 24 mila, una macchina elettrica 35.


NESSUN COMMENTO


LASCIA UN COMMENTO

Per lasciare un commento è necessario autenticarsi.
Se non ti sei ancora registrato, clicca qui.


    Licenza Creative Commons. I contenuti di questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia