MAGAZINE


Magazine
  5 giugno 2013

Dalla pausa caffé al cocktail di lavoro, 10 azioni per un ufficio low carbon

Venerdì 7 giugno sarà Green Office Day. Focus di quest'anno, l'Eco Food. Ovvero come alimentarsi bene e con un occhio all'ambiente, anche fuori casa.

Dall'uso di tazze e bicchieri riutilizzabili per il coffee break al consumo di acqua di rubinetto in pausa pranzo, fino agli acquisti di gruppo per provare con i colleghi a risparmiare sulla spesa e sui costi ambientali del trasporto.
Quante buone abitudini potremmo adottare per ridurre la nostra impronta alimentare, anche in ufficio? Almeno dieci secondo l'iniziativa nazionale “Green Office Day”, che venerdì 7 giugno si prepara a festeggiare la sua quinta edizione dedicata al tema dell'Eco Food, ovvero a come migliorare la nostra dieta contenendo gli sprechi e rispettando le stagioni e il territorio attraverso piccole attenzioni a costo zero di una normale giornata lavorativa.
Ognuno è invitato a scegliere il proprio impegno green e, possibilmente, a farlo diventare un'abitudine durante il resto dell'anno.

Noi di Vivi con stile suggeriamo un altro paio di azioni. Per i molti uffici che dispongono di cucina interna, investire nell'installazione di riduttori di flusso. Al prezzo di pochi euro, si possono anche dimezzare i consumi di acqua e quelli di energia.
Se invece siete in fase di ristrutturazione, potreste prendere in considerazione l'acquisto di rubinetti a risparmio idrico. In commercio, se ne trovano di modelli diversi; quelli di ultima generazione permettono di evitare l'accensione non necessaria della caldaia e di regolare il getto a seconda dell'utilizzo reale.


NESSUN COMMENTO


LASCIA UN COMMENTO

Per lasciare un commento è necessario autenticarsi.
Se non ti sei ancora registrato, clicca qui.


    Licenza Creative Commons. I contenuti di questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia