MAGAZINE


Magazine
  27 maggio 2011

Acqua, 150 litri per lavare un'auto

Lo shampoo alla macchina facciamolo col secchio o all'autolavaggio ecologico. Quello del futuro filtra e ricicla l'acqua e va con il sole.

"Me la lavo, me l'asciugo", cantava Giorgio Gaber. Lavare l'auto per molti è ancora un rito e, ogni tanto, può anche essere un passatempo piacevole per chi ha un giardino, soprattutto la domenica d'estate.
Se per la prossima abbiamo in programma di tirare a lucido la nostra vettura, mettiamo però almeno da parte il tubo dell'acqua corrente. L'auto consuma non solo quando viaggiamo, ma anche quando la si lava.
In media, se ne vanno 150 litri (Fonte: Osservatorio Autopromotec), un pò meno della quantità che ogni giorno consumiamo per bere, cucinare e lavarci.
Lo shampoo all'auto meglio farlo con il secchio: bastano due o tre pieni per togliere le macchie più evidenti. Se poi, anziché l'acqua potabile, si sfrutta quella piovana raccolta in appositi serbatoi collegati alle grondaie, il consumo sarà completamente azzerato.
L'alternativa al fai-da-te sono gli autolavaggi, disseminati a decine in tutte le città. Vale la pena provarli, ma prima verifichiamo che siano dotati di impianto di trattamento e di parziale recupero delle acque di scarico del lavaggio. Quelli che guardano al futuro (vedi la Gallery di Repubblica) riscaldano l'acqua e producono elettricità con l'energia del sole.


NESSUN COMMENTO


LASCIA UN COMMENTO

Per lasciare un commento è necessario autenticarsi.
Se non ti sei ancora registrato, clicca qui.


    Licenza Creative Commons. I contenuti di questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia