Mobilità leggera


Andrea Poggio // 30 agosto 2017

Quanta elettricità consuma la mobilità elettrica?

Quanto consumerà la nuova mobilità elettrica? Oggi ci sono appena 8 mila auto elettriche in circolazione, cosa succederà se tra due o tre anni saranno un milione (auspicabile ma improbabile)?
Un’auto elettrica, nell’uso reale (vedi bel sito tedesco che consiste i consumi reali degli utilizzatori Spritmonitor) 16 Kwh ogni 100 chilometri (ad un costo di 3,5 € circa, se si ricaricano con il contatore domestico).
Un milione di auto elettriche che viaggino per 20 mila chilometro all’anno (il doppio della strada media di un’auto media endotermica di oggi) consumano circa 3,2 Twh all’anno (800 € all'anno ogni auto).
Relativamente tanto: è un aumento del 30% dei consumi 2016 di elettricità dei trasporti (treni + metropolitane). Ma è anche meno della metà del consumo per l’illuminazione pubblica.
Appena il 5% del consumo domestico totale in Italia (infatti un’auto che fa 20 mila Km consuma quanto una famiglia media in un anno). Appena l’1% del consumo totale nazionale. Neanche la metà di quanto produrrebbe una buona centrale termoelettrica o nucleare da mille megawatt di base (a 6-7 mila ora di funzionamento all’anno). Oppure quanto prodotto dal 15% del solare fotovoltaico oggi installato oggi in Italia.
Quindi i produttori di elettricità sono interessati alla mobilità elettrica per i servizi di rete, non perché aumentano i consumi! Tutt’al più la mobilità elettrica serve per stabilizzare i consumi, neutralizzando le perdite dovute all’aumento dell’efficienza.

E quanto inquinerebbero 1 milione di auto elettriche? Per semplicità consideriamo solo le emissioni di CO2: con il mix attuale di fonti energetiche usate in Italia, meno di 1 milione di tonnelate contro oltre 3 milioni nel caso di benzina o gasolio! Chissà perché Marchionne teme una catastrofe ambientale!

Ancor più ridicolo l'aumento di consumo elettrico per le e-bike: una pedalec (limitazione a 25 Km/h) si ricarica completamente con 10 centisimi (400 Wh) e ci assiste per almeno 60 Km, quanto un buon ciclista urbano percorre in 3 o 4 giorni. Un milione di biciclette a pedalata assistita comumerebbe in un anno 73 Gwh, il 2,3% del corrispondente numero di automobili elettriche, circa 40 volte meno.

Nello sconforto andrebbero invece i petrolieri che perderebbero la vendita di oltre 3 miliardi di litri di carburante, circa 1,5 miliardi di euro di ricavi industriali, e lo stato italiano che di accise e tasse ne perderebbe il doppio.

 


NESSUN COMMENTO


LASCIA UN COMMENTO

Per lasciare un commento è necessario autenticarsi.
Se non ti sei ancora registrato, clicca qui.


    Licenza Creative Commons. I contenuti di questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia