Nel mio condominio si torna a giocare in cortile

“Vietato il gioco in cortile”. Cartelli con questa scritta non hanno più ragione d'esistere nei condomini, tutt'al più si può limitare l'orario (da una certa ora serale). Perchè viola la Convenzione europea sui Diritti del Fanciullo. Alcuni Comuni, come Torino (2006) e Milano (2012), hanno modificato il Regolamento di Polizia Urbana, inserendo un articolo che riconosce “il diritto dei bambini al gioco e alle attività ricreative proprie della loro età, nei cortili, nei giardini e nelle aree scoperte delle abitazioni private”. Ovviamente, sempre nel rispetto degli orari di quiete e di riposo, che ogni condominio si darà.
Come si comporta il tuo condominio? Se ancora non ha adeguato il Regolamento, o ancora fa divieto di gioco, è tempo che cambi: attivati con i tuoi vicini, scrivi all'amministratore!

E poi ci si può dar da fare per inserire nel regolamenti comunali il diritto al gioco nelle corti e nei cortili comunali. Ad esempio nel Regolamento Edilizio del Comune di Milano è detto: “Il Comune di Milano riconosce il diritto dei bambini al gioco e alle attività ricreative proprie della loro età. Nei cortili, così come nei giardini e nelle aree scoperte delle abitazioni private deve essere favorito il gioco dei bambini, fatte salve le fasce orarie di tutela della quiete e del riposo stabilite dai regolamenti condominiali” (art.110, comma 10).
Tra parentesi, sempre con una variante al regolamento condominiale, il Regolamento edilizio conferma che si può obbligare al posteggio condominiale delle bici in cortile, che, altrimenti, si riempiono di automobili private, che ne abbiano diritto o meno! (Art.110, comma 6. "Nei cortili degli edifici esistenti deve essere consentito il parcheggio delle biciclette di chi abita o lavora negli edifici da esso accessibili").

Fate valere i diritti vostri e dei vostri bambini. Di sicuro, loro apprezzeranno.

Per saperne di più

Tipo
Sociale
Etica
Livello di difficoltà
Facile
Livelli
Livello 1: Permettiamo ai bambini di giocare in cortile - punti 1
Livello 2: Cambiamo Regolamento condominiale - punti 2
Livello 3: Chiediamo di modificare Regolamenti comunali - punti 4

NESSUN COMMENTO


LASCIA UN COMMENTO

Per lasciare un commento è necessario autenticarsi.
Se non ti sei ancora registrato, clicca qui.


    Licenza Creative Commons. I contenuti di questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia